SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS DA 19€ fino al 23.08! E inoltre Extrasconto -15% da 60 euro di spesa!

Guida all'uso delle Tinte Vegetali KHADI®

Scopri tutti i segreti per usare le Tinte Vegetali KHADI® in modo corretto e ottenere il massimo in fatto di colorazione naturale!

Le tinte vegetali KHADI® dovrebbero essere utilizzate sempre fresche. Solo per l’applicazione del rosso, è possibile acidificarlo (per esempio con l’aggiunta di un po’ di polvere di Amla) e lasciarlo riposare per una notte. In questo caso, comunque, la pasta deve essere riscaldata prima dell’applicazione in una vasca da bagno o nel microonde. Fai attenzione quando le applichi poiché sono calde e potrebbero danneggiare la cute o causare scottature.

Preparazione

Lava bene i capelli prima di applicare qualsiasi tinta vegetale KHADI® per eliminare tutti i residui di prodotti per capelli (come lacca, gel, etc.), sporco e grasso che potrebbero ostacolare la resa della tinta. È importante NON usare prodotti contenente siliconi per esempio per idratare capelli troppo secchi o prodotti che servono a nutrire il capello (come l’Olio di Jojoba). Questi prodotti creano un film protettivo intorno al singolo capello che ostacola la tinta.

Mescolare le polveri

In base alla tonalità del colore, la polvere può essere preparata con acqua calda oppure fredda. Le combinazioni di colori dovrebbero essere preparate sempre con acqua calda o tè nero per evitare che l’Indigo colori troppo poco o che l’Henné colori troppo.

Non inalare le polveri!

Spesso si ottengono buoni risultati miscelando la polvere con il tè nero. In ogni caso ci si dovrebbe assicurare che il tè non sia troppo concentrato per evitare l'effetto secco. Questo effetto scompare dopo due o tre lavaggi, ma sfortunatamente scompare anche l’effetto “wow!” che normalmente è associato alla colorazione.

La tinta in polvere e il liquido dovrebbero essere mescolati insieme fino a ottenere una pasta liscia. Sta a te individuare la consistenza ideale (viscosa o più liquida) dopo alcune applicazioni: essa dipende sia dal metodo di applicazione sia dalla struttura del capello. Per esempio l'esperienza personale può portare a colorare capelli molto secchi e ricci con una pasta leggermente più liquida di quella che si userebbe per capelli corti e sottili. Di nuovo, sta a te decidere!
Una buona pasta si ottiene mescolando la polvere e il liquido con uno sbattitore elettrico.

Additivi per migliorarne la durata

Per un risultato di lungo termine l’aggiunta di un cucchiaino di sale funziona molto bene. Questo incrementa la durata dell’Indigo e prolunga i tempi di scomparsa del colore. Avrai bisogno di trattare nuovamente l’attaccatura dei capelli al ritmo normale di 3-4 settimane.
Anche il tè nero è usato per aumentare l’intensità del colore e la durata dell’Indigo.
Comunque, come è noto, ognuno di noi ha una struttura dei capelli propria, ciò che richiede alcuni tentativi per capire la quantità di sale o tè necessaria al proprio capello.
Se avverti una sensazione di secchezza dopo la colorazione - dopo l'asciugatura -, dovrai ridurre o non aggiungere questi componenti.

Altri possibili additivi sono:

  • Latte
  • Miele
  • Trattamenti per capelli (senza siliconi!)
  • Vino rosso (bollito per far evaporare l’alcool)

Applicazione delle Tinte vegetali per capelli

La pasta dovrebbe essere utilizzata quanto più calda possibile (non bollente!) sui capelli umidi e appena lavati.
Usa un asciugamano per proteggere i tuoi vestiti e indossare guanti.
Evita di macchiarti le unghie poiché la decolorazione richiederà molto tempo, anche se essa tende ad affievolirsi dopo alcuni giorni.
Attenzione: le macchie sui vestiti probabilmente risulteranno permanenti.

L’utilizzo di un pennello è consigliabile: usando un pennello, puoi dividere i capelli in ciocche e applicare l’impasto direttamente sull’attaccatura.

È anche possibile miscelare la pasta in modo tale che sia più liquida e riempire una bottiglia con dosatore. Ciò renderà la colorazione agevole quanto quella chimica.
Così è possibile una colorazione di base eccellente, il che è utile, per esempio, per evitare che il colore sia più scuro sulla lunghezza, per un risultato più uniforme.
L'applicazione della tinta dovrebbe partire dall’attaccatura ed essere effettuata ciocca a ciocca, infine la pasta dovrebbe essere applicata generosamente sulla lunghezza dei capelli (valuta caso per caso se sia necessario o meno che l’attaccatura venga colorata). È importante porre molta attenzione ed essere molto precisi nel tingere i capelli sulla fronte e sulle tempie perché spesso sono più chiari che nel resto della testa e perché i primi capelli grigi tendono a comparire proprio qui, dove sono più visibili.

Dopo l’applicazione

Subito dopo l'applicazione, con attenzione soprattutto all’attaccatura, l’impasto dovrà essere distribuito attentamente su tutta la capigliatura per coprire qualsiasi "buco" non visto con un leggero massaggio.

Attenzione a una cosa importantissima: il calore!

Al fine di mantenere la tinta vegetale calda e prevenire l'effetto di essiccamento durante l'applicazione, copri i capelli con una cuffia da doccia e in aggiunta a questa con un asciugamano arrotolato.
Puoi anche usare semplicemente un cappello di lana, che dà maggiore libertà di movimento. A seconda del mix di polvere e liquido che fa al caso tuo, le tinte per capelli KHADI® potranno più o meno gocciolare e più o meno sgretolarsi.

Periodo di posa

Dato che la struttura di ogni capello è differente così come il colore desiderato o il colore originale di chi usa la tinta, il periodo di posa è variabile.
Regola di base: più è lungo il tempo di applicazione più scuro sarà il colore!
Ma anche: più sottili sono i capelli, più intensamente il colore verrà assimilato.

Il periodo di posa consigliato va dai 30 minuti alle 2 ore. La maggior parte delle persone è soddisfatta con una posa di 1-2 ore.
Si raccomanda di utilizzare prima una posa breve per verificare la risposta del capello al colore. Comunque, se ti va di rischiare o desideri un colore molto scuro puoi anche partire con una posa di 2 ore.
Per verificare la reazione del capello al colore ti raccomandiamo di provarlo prima su una ciocca.

Dopo la colorazione

Quando il periodo di posa si è concluso lava i capelli con acqua calda. Le tinte vegetali KHADI® si lavano via facilmente senza lasciare residui. Non è necessario uno shampoo, anzi, l'utilizzo dello shampoo o del balsamo fa sì che il colore non venga assorbito perfettamente e che possa sbiadire più rapidamente (questa regola deve essere rispettata soprattutto se utilizzi una miscela con un'alta percentuale di Indigo).
È fortemente consigliato di non lavare i capelli subito dopo la colorazione e di non utilizzare prodotti per lo styling nelle 12-24 ore successive.
La tinta vegetale per capelli KHADI® si assesta normalmente nell'arco di 24 ore (a volte richiede un tempo maggiore) durante le quali il colore può ancora cambiare o addirittura scurirsi.

Affinché la durata e la resa del colore siano ottimali, consigliamo di massaggiare delicatamente i capelli con un olio per capelli dopo 24 ore, meglio se si tratta di un olio ecobio. Lasciarlo in posa per 30-60 minuti e il colore sarà più duraturo!
Questo accorgimento post trattamento renderà i capelli che erano secchi dopo la colorazione più brillanti e più sani e l'effetto secco sparirà.

Frequenza dell'applicazione

Naturalmente le tinte vegetali per capelli possono essere utilizzate tutte le volte che si desidera senza problemi, anche le colorazioni fatte a breve distanza di tempo non sono un problema.
In generale è sufficiente ripetere la colorazione dopo 3-4 settimane in base alla velocità della ricrescita.

Applicazione su capelli biondi o grigi

Molto spesso si raggiune una copertura completa dei capelli grigi con una sola applicazione delle nuance castane KHADI®.
Comunque, alcune persone hanno notato che i loro capelli grigi diventavano verdi o blu soprattutto con miscele con un'alta percentuale di Indigo, come KHADI® marrone scuro o KHADI® nero.
In questi casi raccomandiamo una colorazione in 2 fasi, una prima fase di pre-colorazione con una delle tinte rosse e una seconda fase con il colore desiderato subito dopo il lavaggio o il giorno seguente.
Le successive applicazioni del colore vanno fatte come al solito.
Si raccomanda tale procedura anche a chi ha i capelli chiari o biondi: senza la pre-pigmentazione l'Indigo o le nuance scelte contenenti un'alta percentuale di Indigo possono causare una colorazione verde/blu!

Tipici casi di insuccesso nell'applicazione

  • Errata scelta della della temperatura: troppo caldo, troppo freddo
  • Usare la temperatura corretta è fondamentale. L'henné, se mescolata con acqua troppo calda può cambiare colore, ad esempio una tinta marrone può tendere al rosso, mentre se bagnata con acqua troppo fredda può perdere la sua capacità di pigmentare adeguatamente.
    È altrettanto importante applicare la pasta quando è ancora calda poiché il calore del corpo da solo non è sufficiente ad attivare una pigmentazione adeguata.

  • Applicazione troppo lunga o troppo breve
  • Il tempo di applicazione può influire sulla resa del colore. Una applicazione molto lunga di un marrone chiaro può ad esempio risultare in una colorazione marrone scuro. Suggeriamo di testare in diverse occasioni il risultato, aumentando via via i tempi di applicazione fino a ottenere il risultato desiderato. Non esiste una regola generale poiché il risultato dipende dai tempi, dal tipo e colore di capelli e dal risultato voluto.

  • Utilizzo di prodotti aggiuntivi errati
  • Non usare sostanze acidificanti o oli. Essi possono alterare l'effetto pigmentante o rovinare il capello. Il trattamento del capello con olio va fatto dopo il termine della colorazione. Non esistono regole per l'aggiunta di tè o sale, ma in alte dosi seccano il capello. È sempre meglio partire con un basso dosaggio e pian piano conoscere il proprio capello. In generale, raccomandiamo di usare o un cucchiaio da tè raso di sale per 80g di polvere, oppure 3-4 bustine di tè nero in 250ml d'acqua. Ciascuno dovrà poi variare in base all'esperienza personale i dosaggi, sempre prestando attenzione a non aggiungere additivi “fantasiosi”.

  • Non coprire bene l'attaccatura dei capelli con una cuffia
  • L'uso corretto della cuffia da doccia è fondamentale: assicurarsi di coprire per bene tutti i capelli e soprattutto le tempie poiché i capelli di quella zona risultano meno caldi e umidi.

  • Mescolatura insufficiente - grumi
  • Per evitare la formazione di grumi si raccomanda l'uso di uno sbattitore elettrico, subito dopo aver mescolato per bene la polvere all'acqua per mezzo di una forchetta (evitare l'uso del cucchiaio se possibile).

  • Non fare la pre-pigmentazione per i capelli chiari e colorazioni ad alta percentuale d'Indigo
  • Segui attentamente le indicazioni sulla pigmentazione in due fasi. Se hai capelli grigi o chiari o biondi e non hai seguito le indicazioni della sezione suddetta, probabilmente ora hai un colore verde/blu o khaki.
    Il modo migliore per risolvere il problema è pigmentare nuovamente i capelli con l'henné per eliminare la tinta verdognola e poi procedere con il colore desiderato. Sarà come aver fatto non intenzionalmente la pre-pigmentazione.

Ulteriori informazioni

Allergie

Come per tutto ciò che riguarda la cosmesi, anche naturale, attenzione alle allergie!
Se sei già a conoscenza di allergie ai componenti del prodotto, non procedere all'applicazione.
Per le persone allergiche in generale – anche se non allergiche in modo specifico ai prodotti o ingredienti dei prodotti utilizzati – è importante testare una piccola quantità di pasta prima di procedere all'applicazione.
Per effettuare il test dell'allergia è sufficiente applicare la pasta ottenuta mescolando polvere e acqua sulla parte posteriore dell'orecchio e ricoprirla con un pezzetto di stoffa.
Lasciare in posa per alcune ore e poi risciacquare.
Osservare le eventuali reazioni della pelle nelle 24 ore seguenti. Se non ci sono reazioni si può dire di non avere allergie specifiche e pertanto si può procedere all'applicazione. In caso di reazioni è sconsigliata l'applicazione.

Struttura di capello e tendenza al rosso

In alcune persone la presenza naturale di pigmentazione rossa nel capello può comportare una facile tendenza a risultati coloristici nello spettro del rosso, anche utilizzando un rosso chiaro o henné, o addirittura una tinta come KHADI® Castano Scuro con un'alta percentuale di Indigo.
In generale, l'uso di KHADI® Indigo Puro può aiutare a risolvere un po' il problema. Su tali tipologie di capelli è comunque difficile ottenere un colore della sfumatura castano-cenere a lungo.

Capelli trattati chimicamente e tinte vegetali per capelli

Non ci sono problemi nel trattamento dei capelli che hanno subìto colorazioni chimiche in precedenza. I capelli normalmente risulteranno più sani e splendenti, tuttavia danni precedentemente causati dall'uso di chimici non saranno riparati, nonostante i capelli potranno apparire più sani.

Non ci sono problemi nell'applicazione su capelli con permanente, il capello ringrazierà!
Si può altresì applicare la permentente ai capelli trattati con tinte vegetali, tuttavia il tempo di applicazione dei chimici aumenterà e il risultato della permanente potrà essere meno evidente rispetto a capelli non colorati. Nel caso di capelli fortemente schiariti l'uso di tinte vegetali può risultare difficile e può portare a colorazioni indesiderate.
È essenziale fare un test prima di procedere alla tinta e nel caso di tinte scure è necessario effettuare una pre-pigmentazione.

Presenza di silicone nei capelli

Se usi prodotti contenenti siliconi molto probabilmente i tuoi capelli saranno schermati da questa sostanza. Molto probabilmente se sei insoddisfatta del risultato ciò dipende dai siliconi. Per almeno una settimana evita di usare shampoo e altri prodotti contenenti siliconi e anzi preferisci shampoo completamente naturali fino a riportare i tuoi capelli e la cute allo stato di natura. Dopodiché effettua la tinta con le tinte vegetali.

Effetto gloss / lunghezza troppo scura

Spesso la lunghezza risulta più scura dell'attaccatura dei capelli. Per evitare differenze è necessario applicare la tinta regolarmente all'attaccatura. Il suggerimento generale è di applicare la tinta alla lunghezza ogni 3 tinte dell'attaccatura, nel caso di capelli scuri.



Dichiarazione di esclusione di responsabilità:
Questa guida è meramente informativa ed esonera il sito web EASYNCOOL da qualsiasi responsabilità legata all'uso dei prodotti KHADI®.
I clienti sono invitati a far riferimento alla documentazione dei singoli prodotti per la guida ufficiale all'uso.

Licenza Creative CommonsGuida all'uso delle Tinte Vegetali KHADI® di EASYNCOOL è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.